BERBERIAN SOUND STUDIO (2012)

Opera metacinematografica che prima attrae lo spettatore con una ruffiana ambientazione anni ’70, poi lo ammalia mostrandogli tutti i segreti della post-produzione audio e, infine, lo frastorna con una serie di ribaltamenti quasi lynchiani. Cerebrale e ambizioso, forse anche troppo.

RSVP: “Lisbon Story“, “Mulholland Drive“.

Voto: 7. Berberian Sound Studio

Related