CUB – PICCOLE PREDE (2014)

Un po’ racconto di formazione e un po’ slasher, ambientato nei boschi del Belgio, senza effetti speciali e con un cast rigorosamente ignoto. Teoricamente, un progetto senza capo né coda e, invece, bisogna riconoscere che funziona, in particolare nel finale, che spiazza con qualche frammento di spiegazione appena accennata.

RSVP: “Stand by Me – Ricordo di un’estate“, “Eden Lake“.

Voto: 7+. Cub – Piccole prede

Related