GLI EQUILIBRISTI (2012)

Sulla carta è un film piuttosto ordinario, così come la storia che racconta, ma sono proprio la solidità della recitazione e i riferimenti al neorealismo che elevano l’opera, abbattuta da un finale forse troppo conciliatorio.

RSVP: “Umberto D.“, “L’uomo senza passato“.

Voto: 6/7.

Related