Costanzo è ormai uno specialista delle trasposizioni di romanzi contraddistinti da un forte disagio esistenziale: dopo Giordano, questa volta è il turno di Franzoso e, sfruttando le stesse dinamiche da thriller (ma con inquadrature più malsane), riesce ad angosciare ancora di più lo spettatore. Consigliatissimo a tutte le coppie che stanno valutando l’idea di diventare genitori.

RSVP: “La solitudine dei numeri primi“, “Rosemary’s Baby“.

Voto: 7/8. Hungry Hearts

Related