I BAMBINI DI COLD ROCK (2012)

Sarà anche la sagra della pezza narrativa, ma la macchina di colpi – e controcolpi – di scena ideata da Laugier funziona a meraviglia, con passaggi funambolici da un genere all’altro. Se fosse stato girato in Francia senza la Biel, si griderebbe al capolavoro.

RSVP: “Martyrs”, “The Hole”.

Voto: 7.

Related