Un documentario già di per sé scabroso assume una dimensione ancor più preoccupante, passando dal doping individuale a quello di Stato, e simmetricamente crescono esponenzialmente i rischi che corrono intervistati e troupe. Terribile il ritratto che emerge del mondo dello sport contemporaneo, perfino a livelli dilettantistici, ma l’opera è davvero perfetta sia stilisticamente che contenutisticamente.

RSVP: “Citizenfour“, “The Armstrong Lie“.

Voto: 7/8. Icarus

Test di Bechdel: negativo.

Related