Un horror in cui (forse) non muore nessuno, uno slasher senza antagonista, oppure un thriller teso all’inverosimile? Difficile a dirsi: certo è che non è un film accomodante, né tantomeno dinamico, ma di sicuro impatto e Silva ha talento da vendere.

RSVP: “Hotel”, “Repulsione”.

Voto: 7+.

Related