Era dai tempi di “Dead Man” che non si vedeva al cinema un western così intimista e antieroico: l’esordiente Maclean gioca con gli stereotipi di genere, ma al tempo stesso rimuove con cura ogni elemento epico dal contesto del Far West, dipingendolo come una terra di orizzonti smisurati e di disperati che tirano a campare a spese degli altri. Fassbender è sinonimo di qualità.

RSVP: “Dead Man“, “Good for nothing“.

Voto: 7/8. Slow West

Related